• Museo del ferro e del chiodo - Forno di Zoldo

    Il Museo del Ferro e del Chiodo è ospitato nell’incantevole sede del palazzo del Capitaniato di Forno di Zoldo, residenza storica (la cui costruzione fu deliberata già nel 1409) e prestigiosa del Capitano, il rappresentante del potere e del Governo centrale della Serenissima Repubblica di Venezia nelle province del Dominio. Si ricorda che durante questa dominazione il territorio bellunese era diviso in cinque Province e Zoldo era una di queste.

    Se l'idea era presente in forma embrionale già dagli anni Settanta del Novecento, il Museo venne inaugurato nel 2004 dopo lunghi approfonditi studi ed illustra la storia dell'economia mineraria metallurgica che per secoli ha alimentato la valle di Zoldo, attraversata dal rumore dei martelli e dei magli e tinta dal colore del fumo del carbone dei forni, delle fucine e fusinele considerando che strutture per la lavorazione del ferro sono documentate nella zona già dal XIV secolo fino alla seconda metà del 1900.

    PERCORSO MUSEALE

    Il Museo si snoda in un percorso affascinante e di immediata lettura, che focalizza l'attenzione sull'importante e plurisecolare produzione di chiodi e sulla figura professionale del ciodarot, soprattutto nella sua specializzazione ottocentesca di forgiatura di materiale ferroso di riuso.

    Mentre al piano terra vengono presentati i tratti caratteristici del territorio zoldano negli elementi dell'acqua, della terra e del bosco, ma anche dell'emigrazione, lo spazio unico del primo piano è scandito da grandi efficaci pannelli descrittivi, contenenti riproduzioni di mappe e immagini fotografiche storiche, che inframmezzano e dettano la scoperta della variegata esposizione di oggetti e strumenti per la lavorazione del ferro.
    Da una iniziale panoramica delle varie tipologie di minerali rintracciabili nelle miniere dello Zoldano, del Cadorino e dell’Alto Agordino, il percorso continua con la spiegazione del funzionamento dei forni fusori dal 1200 in poi accompagnato da una fola e da pezzi di minerali a lavorazione ancora grezza, supportato accanto da un pregevole modellino funzionante in scala di un maglio. Il percorso logico continua con una esposizione di varie vergelle di ferro di spessore diverso e sempre minore, fino ad arrivare alla dimensione giusta per la lavorazione e la produzione del vero e proprio chiodo all’interno della fusinela, della quale abbiamo uno spaccato di ricostruzione che ripropone una vera e propria postazione di lavoro del fabbro con la forgia, il banco con martelli e pinze e la incudine da chiodi.
    Nella sezione successiva viene messo in evidenza l’effettivo uso dei chiodi con una piccola esposizione di quelli da scarpe, da carpenteria e da cavallo, ma anche di strumenti da lavoro, il tutto seguito da una grande teoria di pezzi in una teca campeggiata dall’insegna della Società Industriale Zoldana, nata nel 1873 con lo scopo - tramite l’acquisto degli opifici e degli strumenti di lavoro, nonché dell’ottimizzazione delle risorse  - di occuparsi della promozione del commercio e della industria del ferro in una situazione di difficoltà a causa dell’aumento del costo della materia prima e la crescente concorrenza industriale.
    A chiudere il percorso si colloca un evocativo carretto in legno, ad evocare e simboleggiare il commercio di questa ma anche di altre produzioni della valle.

    Indirizzo
    Via San Francesco, 15
    Forno di Zoldo (BL)
    Tel. 0437 787811 (Museo)
    Tel. 0437 78144 (Comune)

    Orari di apertura
    Dal 19 al 31 luglio e dal 16 al 21 settembre
    Martedì e giovedì 17.00-19.00
    Sabato e domenica 16.00-19.00
    Dal 01 al 20 agosto
    Dal lunedì al venerdì 17.00-19.00
    Sabato e domenica 16.00-19.00
    Durante gli altri periodi dell’anno, su prenotazione
    Chiuso il 15 agosto

    Gallery

    Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo Museo del Ferro e del Chiodo

    titololink

    Comune di Forno di Zoldo
  • eventi-evidenza

    Ciao, sentete, atu fan?Ciao, sentete, atu fan?Dal volume: "Al Magnar dei Zater" alle tradizioni: dibattito sull'antica quotidianità e degustazione di alcuni...Continua

    Cantine Aperte 2014 - L'arte del Vino e la sua storia si raccontanoCantine Aperte 2014 - L'arte del Vino e la sua storia si raccontanoProduttori che raccontano la storia del proprio vino e dei propri vigneti.  Zattieri che raccontano la storia del...Continua

    mostre-evidenza

    Mole e zattere: un secolare trasporto lungo il fiume PiaveMole e zattere: un secolare trasporto lungo il fiume PiaveCon inaugurazione domenica 17 agosto 2014 alle ore 18.00 presso la segheria alla veneziana del Museo Etnografico...Continua

    Dalle Dolomiti a Venezia... (e viceversa). Migrazioni d'autoreDalle Dolomiti a Venezia... (e viceversa). Migrazioni d'autoreContinua

    titolo-rassegna

    Rassegna stampaintro-rassegnaleggi

    titolo-documentazione

    Documentazioneintro-documentazioneleggi